4 miti da sfatare sul Social Media Marketing

I Social Network sono in continua evoluzione. Nel tempo hanno inesorabilmente assunto nuovi ruoli, modificando anche il modo di fare business 

Anche se negli ultimi anni le aziende hanno acquisito maggiore consapevolezza sui benefici e le potenzialità del marketing digitale, l’idea di social marketing porta ancora con sé concezioni e idee sbagliate. Sfatiamo alcuni di questi miti.

Hai bisogno di tanti follower per avere successo sui social

 

Questo è un mito da sfatare, assolutamente.

Facciamo un semplice esempio, sei il proprietario di un pub e ogni sera nel tuo locale entrano 100 persone, ma di queste solo 20 sono consumatori, le altre non bevono neanche un caffè e magari non le vedrai più entrare nel tuo locale.

Hai il pub stracolmo di gente che non consuma, il che rende difficile lavorare e seguire i clienti paganti.

Sui Social Network è la stessa cosa, meglio avere 1000 persone che seguono le tue pubblicazioni e i tuoi aggiornamenti con reale interesse per ciò che proponi, piuttosto che averne 10000 che non sono interessate ai tuoi servizi.

Diverse metriche di marketing sono ancora fossilizzate sulle misurazioni in base alle dimensioni del pubblico, ma occorre tenere a mente che solo perché qualcuno sta seguendo il profilo della tua azienda, non necessariamente legge tutto quello che pubblichi.

Avere un buon seguito può andare bene, ma ancora meglio sarebbe proporre dei contenuti interessanti e di qualità.

Pensare ad un numero e non ad una persona

 

Per un cliente che interagisce con il profilo di una azienda, non c’è niente di più frustrante che avere l’impressione di interagire con una macchina e non con un altro essere umano.

E’ importante riuscire a dare un volto empatico alla tua attività, così i tuoi clienti saranno più propensi a connettersi con te e avranno più fiducia nel marchio e nei prodotti che rappresenti.

Aspetto ancora più importante, potranno associare il tuo marchio a persone reali. Generare traffico on-line è importante, ma lo è ancora di più sviluppare connessioni attraverso l’interazione umana.

 

È necessario essere attivi su ogni piattaforma di social media

 

Molti marchi e attività commerciali sono presenti su molti social network diversi, questo significa che prendono sul serio il social marketing e hanno compreso appieno le potenzialità e i benefici che possono trarre dall’avere una presenza strutturata sul web.

Ma a meno che la tua azienda non sia una grande multinazionale, non avrai bisogno di essere presente su tutti i Social, questo perché frammenterà inevitabilmente i tuoi sforzi e risulterà difficilissimo e molto impegnativo aggiornare ogni canale con contenuti di qualità.

Meglio pochi ma buoni e soprattutto, adatti al tuo tipo di business.

Per essere sicuro di concentrare i tuoi sforzi verso l’ottenimento di risultati tangibili, tieni presente quanto segue:

  1. Hai bisogno innanzitutto di un target demografico: pensa ai tuoi clienti e analizza il loro comportamento online. Quali reti frequentano di più? In quali orari della giornata sono più attivi? Quali sono i loro interessi? Cosa cercano da te?
  2. Ogni social ha la sua funzione ed è specializzato in qualcosa: ad esempio Twitter è ottimo per diffondere informazioni brevi e concise ed è perfetto per campagne di Viral Marketing, mentre Instagram è adatto per mostrare visivamente i tuoi prodotti e servizi.

Tieni a mente che ogni piattaforma ha le sue metriche di base, ed è adatta per raggiungere determinati obiettivi di business.

Cerca di capire quali piattaforme possono contribuire a generare i risultati che stai cercando. 

Il Social Media Marketing è un concetto separato dal resto della strategia di marketing

 

La strategia di social media marketing, conseguirà i migliori risultati quando la creazione di contenuti, il brand awareness e la SEO, saranno integrati con le tue strategie di marketing off-line.

La comunicazione digitale dovrebbe essere supportata da una serie di altre iniziative di marketing, come quelle che applichi giornalmente ai tuoi clienti e fornitori.

C’è molto da fare, ma alcune miscredenze e scetticismi devono necessariamente lasciare il passo alla fiducia e al confronto con i nuovi modi di fare marketing, che se applicati in maniera sistematica ed efficace daranno i risultati sperati, con minori investimenti rispetto alle forme di marketing tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su