La Comunicazione Fluida del Marketing 5.0

Questa mattina rileggendo alcuni scritti di Bauman e Kotler, ho trovato alcune similitudini con il cambiamento che sta avvenendo nel Marketing e nella Comunicazione Aziendale degli ultimi anni

Ecco cosa ne penso

Secondo gli studiosi della sociologia, viviamo in una società definita 5.0

A causa di un fenomeno di ibridazione culturale forte e marcato, che sta cambiando i comportamenti d’acquisto e il modo in cui le aziende comunicano con il pubblico

Questo porta le aziende e i professionisti più lungimiranti, ad un ripensamento del proprio brand, per costruire identità visive che rispecchiano le caratteristiche del cliente di riferimento con un linguaggio nuovo e inclusivo

È una comunicazione fluida, che si oppone alla precedente concezione di società e di comunicazione che era pesante, solida, compatta e unidirezionale

Oggi appare invece leggera, fluida, diffusa ed esposta al controllo e alla critica del pubblico

Questa fluidità si rispecchia nella politica e nell’economia, sino al concetto di cittadino e quindi di cliente
 
Un Rebranding che porta le attività commerciali a diventare più friendly, per essere riconoscibili dal cliente in una condivisione di intenti e di valori
 
Con una nuova attenzione alla sostenibilità, all’etica e alla lotta alle discriminazioni
 
Perché oggi più che mai, la chiave per un Marketing Efficace è la valorizzazione delle diversità
 
Per questo, il Marketing attuale deve interfacciarsi con i clienti considerandoli come individui singoli e unici, come cittadini e soprattutto come persone
 
Portatrici di valori, credenze e opinioni
 
Persone che aspirano all’autorealizzazione ed esprimono la propria identità anche nel momento in cui divengono clienti/acquirenti
 
Persone che cercano vicinanza e comunanza nei significati anziché nei prodotti, per avere appagamento e gratificazione
 
Ecco perché le aziende, ma ancora prima il marketing, deve fare i conti con un nuovo panorama di business più orizzontale, inclusivo e sociale
 
Il mercato sta diventando più inclusivo e i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche, permettendo alle persone di connettersi per comunicare alle aziende
il bisogno di innovarsi
 
Mentre i clienti assumono un orientamento più orizzontale, facendo affidamento sugli F Factor (friends, family, fan and followers), che vengono inevitabilmente influenzati dal modo in cui le aziende comunicano sui Social Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su